Agricoltura Biologica

L'arancia "Washington Navel" di Ribera, dal gusto gradevolissimo e tanti altri prodotti tipici, tutti provenienti da agricoltura biologica.
Un viaggio tra i sapori più genuini della terra di Sicilia tra cultura, tradizioni e gastronomia.

I punti fondamentali da sapere - L'agricoltura biologica è una pratica agricola che ammette solo l'impiego di sostanze naturali escludendo l'utilizzo di sostanze chimiche sintetizzate dall'uomo, come anticrittogamici e pesticidi; ai concimi chimici si sostituiscono i concimi organici di origine del tutto naturale, mentre la presenza di insetti dannosi e di patogeni (virus, funghi e batteri) viene contrastata mediante "insetti utili " (che eliminano gli insetti dannosi cibandosene) ed estratti di piante. L'agricoltura biologica certifica il modo di produrre attraverso etichette speciali che devono comparire su ogni prodotto confezionato; è l'unico metodo di produzione agricola stabilito per legge (REG. CE 834/07 e REG. CE 889/08).
I prodotti biologici devono essere venduti in confezioni chiuse (compresi i prodotti freschi), a meno che non si tratti di vendita diretta da parte di un produttore.
Altri punti importanti - L'agricoltura biologica assicura la difesa delle coltivazioni (da malattie, insetti, malerbe) attraverso la prevenzione, non inquina l'ambiente e, quindi, non è causa delle malattie provocate dall'inquinamento chimico, inoltre, i prodotti biologici contengono più nutrienti di quelli dell'agricoltura convenzionale.
Etichetta - Un prodotto è biologico se riporta in etichetta la dicitura da agricoltura biologica ed un codice IT ICA IT ICA F030069 (Cod. Op.) D 85S
Organismi di controllo - Il controllo delle aziende agricole biologiche è svolto da strutture indipendenti, autorizzate dal Ministero italiano delle Politiche agricole, tra le maggiori di esse c'è ICEA, l'ente certificatore dell'Azienda biologica Chetta.

AIAB è qualità in agricoltura biologica. Un patrimonio tecnico e una capacità di controllo in grado di garantire i vostri prodotti. Dopo l'autorizzazione del Ministero, il suo sistema di controllo è stato trasferito a ICEA, Istituto di Certificazione Etica e Ambientale.
ICEA riunisce AIAB, ANAB (Associaziona Nazionale Architettura Biologica), Demeter-Italia, ACU (Associazione Consumatori Utenti), Banca Popolare Etica, cioè soggetti di diversi settori accomunati da una sola idea di sviluppo: socialmente equo ed ecologicamente responsabile.
ICEA svolge le attività di controllo dei prodotti da Agricoltura Biologica, mentre AIAB redige i disciplinari di produzione e sostiene la valorizzazione del marchio "Garanzia AIAB"; il tutto a tutela delle aziende, degli utenti, dei consumatori.
I controlli ICEA seguono le norme già stabilite da AIAB; si avvalgono dello stesso personale tecnico; produrranno certificazioni intestate ICEA pur consentendo provvisoriamente l'uso delle etichette giacenti.
(Fonte: sito www.aiab.it)